Single Blog Title

This is a single blog caption

Corti: “Siamo pronti per affrontare il Seregno”

Ripartiamo dal pareggio di domenica scorsa. È soddisfatto della prestazione della squadra?

Non sono molto soddisfatto dalla prestazione di Caravaggio. La squadra non ha dato tutto quello che avrebbe potuto dare, poteva fare molto di più. Cè anche da dire che la prima di campionato è sempre dura. Le gambe non girano al massimo, cè un po di tensione e di incertezza. Peccato per quella traversa in pieno recupero di Aquaro che, nonostante le difficoltà, ci avrebbe regalato comunque i tre punti e permesso di affrontare con più tranquillità la gara col il Seregno.

Il Seregno, appunto. Che sfida sarà domenica?

Sarà una gara importante e noi siamo pronti per affrontarla. Questa settimana abbiamo lavorato molto bene e ritrovato il sorriso che un po è scemato dopo la prestazione non esaltante di Caravaggio. La squadra è viva e ha dimostrato anche nel precampionato di dare sempre qualcosina in aggiunta contro formazioni più forti, vedi le bellissime prestazioni contro Como e Novara al trofeo Facchetti e il pareggio in rimonta proprio contro il Seregno. Limportante sarà affrontare la gara con aggressività e carattere, remando tutti dalla stessa parte.

Qualche indiscrezione sulla formazione?

Abbiamo alcuni assenti, ma lo saranno per diverso tempo e quindi dobbiamo imparare a conviverci. Arioli si è allenato poco ultimamente, prima per il problema al dito del piede e questa settimana per una botta ricevuta a Caravaggio. Per noi però è un giocatore troppo determinante a livello tattico, oltre al fatto che in campo è come un secondo allenatore. Stiamo facendo di tutto per recuperarlo e sono fiducioso che domenica ci sarà. Aquaro invece è ancora indietro, è arrivato poco allenato e con quindici giorni di tonsillite da smaltire. Al momento ha una mezzora al massimo nelle gambe, ma sono contento della sua voglia e del suo entusiamo e sono sicuro che ci sarà molto utile durante questo campionato.

Domenica sarà la prima tappa di un tour de force lungo otto giorni…

Affrontiamo in otto giorni tre delle squadre favorite per la vittoria del campionato. Il Seregno è uno squadrone, davanti fa paura e i quattro gol incassati domenica contro il Sondrio, arrivati a partita già vinta, non devono ingannare. Il Lecco è unaltra squadra che fa paura, soprattutto a livello offensivo, così come la Virtus Bergamo. Sarà un buon modo per vedere di che pasta siamo fatti. Sulla carta siamo inferiori a tutte e tre, ma questa squadra ha un grande carattere e io ho tanta fiducia nei miei giocatori. Sono convinto che se facciamo qualche risultato e acquisiamo una mentalità vincente possiamo far bene contro chiunque.

Appuntamento a domenica pomeriggio al Comunale di Olginate, fischio d’inizio alle ore 15. Forza bianconeri!